RADIAZIONI

01

Radiazioni ionizzanti

E' una delle tipologie di inquinamento più pericolose per l'uomo che non ha organi sensoriali in grado di riconoscerla. Ne sono soggetti in particolare i lavoratori dell'industria chimica e dell'industria nucleare e delle attività ad essa collegate, ma in tutte le aziende in generale si può essere sottoposti a radiazioni di questo tipo.
Esistono diverse tipologie di radiazioni ognuna con capacità di ionizzare e di penetrare all'interno della materia in funzione dell'energia, del tipo di radiazione emessa, della composizione e dallo spessore del materiale attraversato.
Le radiazioni alfa (2 protoni + 2 neutroni) con notevole capacità ionizzante e limitata capacità di diffusione in aria, pericolose per l'organismo se ingerite o inalate.
Le radiazioni beta (elettroni) più penetranti rispetto a quelle alfa.
Le radiazioni X e gamma (fotoni emessi per eccitazione all'interno del nucleo o all'interno dell'atomo) che attraversano i tessuti a seconda della loro energia e richiedono per essere bloccate schermature spesse in ferro, piombo e calcestruzzo.

radiazioni

I servizi offerti del nostro studio nello specifico:
  • Consulenza per controlli sul posto e per la gestione dei portali radiometrici.
  • Consulenza per la scelta delle migliori soluzioni tecniche per la gestione dei controlli dei materiali in ingresso ed in uscita presso gli impianti
  • Gestione delle anomalie radiometriche e risoluzione delle stesse.
  • Gestione dei rifiuti nei quali sono stati riscontrati la presenza di isotopi.

Compila il seguente form per ottenere maggiori informazioni